Vieni e Vedi

Sigillo di autenticità

Quando vieni chiamato da una voce così bella e irresistibile, come la voce di Dio,  non puoi non rispondere con gioia e felicità.

Questa chiamata mi ha portato a Montepulciano, per intraprendere un viaggio che mi ha cambiato nel profondo, toccando alcuni capisaldi della mia vita. Il cammino è alleggerito dalla presenza dei fratelli, i quali ti sostengono nelle difficoltà e nei problemi quotidiani: dal risveglio fino alla buonanotte.
Durante il nostro cammino abbiamo incontrato molte persone che ci hanno aiutato ad andare avanti: queste persone le abbiamo portate con la preghiera fin dentro la Porziuncola.
Camminando si può percepire come la preghiera possa accompagnarci sempre: la preghiera dei fratelli ma anche di chi non cammina con noi fisicamente ma spiritualmente.
L’arrivo a La Verna ha confermato quella chiamata iniziale: nella bellezza del silenzio, Dio ha voluto mettere “un sigillo di autenticità” a questa marcia che non era frutto di una falsa chiamata, ma risposta ad una voce che tocca nel profondo ognuno di noi.
In Porziuncola Dio ci ha dato l’abbraccio finale,toccandomi in punti molto delicati con estrema delicatezza, come dice la canzone Abbracciami: Abbracciami Dio dell’eternità /rifugio dell’anima grazia che opera /riscaldami fuoco che libera / manda il tuo Spirito Maranathà Gesù.
Dopo 165 km non mi resta che tornare a casa senza interrompere il cammino, ma riuscendo a trasmettere nella quotidianità ciò che ho scoperto nella marcia.
Michele

Vieni e Vedi

29 Dic

Ritiro di fine anno

Gio
Ore
Min
Sec